Rete Italiana Genitori Steiner-Waldorf Italia

Share

ARCHIVIO


Comitato nazionale dei referenti della Rete Italiana Genitori




05/04/2016



Il Waldorf Italia è un evento consolidato nel tempo che ogni anno si rinnova attraverso i suoi contenuti ma quest’anno contiene qualcosa di veramente nuovo, una piccola gemma che con la dovuta cura si potrà sviluppare fino a diventare un punto di forza dell’intero movimento pedagogico Steiner-Waldorf. Nel programma è stato infatti inserito il 1° incontro del Comitato Nazionale dei referenti della Rete dei Genitori che a tutta prima sembra apparentemente estraneo al contesto tanto che è stato indicato come “riservato ai delegati delle Scuole”.

Guardando però ai passi che ci conducono a questo Waldorf Italia, possiamo invece dire che in realtà, per certi aspetti, questo appuntamento è figlio del Waldorf Italia. Nel 2011 il Waldorf Italia non venne organizzato perché si tenne a Peschiera del Garda un indimenticabile convegno che vide per la prima volta insieme amministratori e insegnanti. Fu il punto di arrivo di un lavoro sviluppato durante gli anni all’interno del movimento, un movimento che in quel momento si rendeva però conto che per arrivare a unitarietà doveva abbracciare anche la componente genitoriale. Dall’anno successivo durante i Waldorf Italia l’immagine del ruolo dei genitori all’interno del movimento si è fatta via via sempre più forte e precisa.

Nacque il gruppo di fondazione della rete dei genitori che a partire dal gennaio 2014 iniziò a lavorare sul progetto rete genitori in stretta collaborazione con il Consiglio della Federazione. Il Waldorf Italia scandiva le tappe di un lavoro che veniva regolarmente rendicontato anche su questo notiziario. Il lavoro del gruppo di fondazione ha portato da una parte a una chiara missione, dall’altra a un’immagine più sfumata sullo sviluppo della rete italiana genitori con però alcuni paletti ben fissati che riguardano l’organizzazione perché per poter fare dobbiamo prima esserci, con le giuste motivazioni, con i giusti obiettivi, con le giuste competenze, con i giusti compiti.

Nell’organizzazione sono identificati dei livelli funzionali e fra questi il Comitato nazionale dei referenti. Questo organismo rappresenterà nel movimento italiano il mondo genitoriale delle nostre scuole, quel mondo che interagisce positivamente con gli amministratori e gli insegnanti e che collabora attivamente per sostenere le scuole. Per dare corpo all’organismo, che deve essere formato da persone indicate dall’organo amministrativo di ogni scuola, era necessario un lavoro di informazione e sensibilizzazione verso gli amministratori delle scuole stesse.

Così negli ultimi mesi il gruppo promotore della rete ha scritto, telefonato e anche personalmente incontrato gli amministratori in appositi incontri regionali. Adesso siamo al dunque: il primo appuntamento del Comitato è stato fissato e non poteva che essere inserito nella cornice del Waldorf Italia dal quale il Comitato potrà trarre sostanza per il proprio lavoro sorretto dalla presenza del Consiglio della Federazione. Ancora non sappiamo chi saranno i presenti e quali le scuole rappresentate. Per una scelta ponderata ogni scuola ha tempi e modalità diverse ed è possibile che non tutte le scuole riusciranno a concludere questo processo di nomina dei referenti dei genitori entro il Waldorf Italia.

Probabilmente in molti casi ci sarà una fase transitoria che vedrà la presenza di un amministratore, magari affiancato da un genitore; in ogni caso sarà possibile aderire anche successivamente contattando il gruppo di fondazione. Nel Comitato sarà sicuramente necessario un tempo non breve per conoscersi, darsi basi comuni e trovare una certa stabilità, ma stiamo iniziando. Questa è la novità.





Partner istituzionali